L'altra Orologeria: Recensioni, curiosità e tendenze

Rolex e la musica

La cultura musicale e l’arte dell’eccellenza secondo Rolex.

Quando si nomina Rolex si pensa subito all’orologio. L’azienda svizzera è sinonimo di segnatempo di alta qualità diventati, specie nelle più recenti stagioni, il sogno quasi proibito di tanti appassionati, che hanno assistito alla graduale scomparsa di buona parte dei modelli dalle vetrine dei rivenditori autorizzati per … eccesso di richiesta.

Per questo parleremo di Rolex, ma di musica. La maison ginevrina infatti ha da decenni dato vita a un ampio panorama di collaborazioni extra-orologiere, per sostenere grandi artisti, promuovere le istituzioni più prestigiose e, con alcuni progetti speciali, favorire il talento di giovani promettenti. Puntando sempre all’eccellenza, secondo l’ispirazione e la volontà espresse dal fondatore Hans Wilsdorf quando si dedicava a ruotismi e ingranaggi.

In un ambito nel quale il successo e l’impegno di Rolex hanno contribuito a trasmettere emozioni e passione in forma d’arte, l’orologeria passa in secondo piano. Nel mondo delle sette note, la prima testimonial Rolex è stata il soprano neozelandese Dame Kiri Te Kanawa che, dagli anni ’70, ha accompagnato i virtuosismi vocali ai segnatempo della Casa ginevrina. Una personalità di punta della lirica, insignita del titolo di Dame dopo aver cantato, nel 1981, in occasione del matrimonio del Principe Carlo con Lady Diana. 

Il tenore Placido Domingo

Personaggio più vicino al nostro essere italiani, il tenore, baritono e direttore d’orchestra spagnolo Plácido Domingo è testimonial Rolex di lunga data. Sia per Dame Kiri Te Kanawa sia per Plácido Domingo, Rolex si è impegnata a supportare le iniziative da loro attivate per istruire e incoraggiare le promesse della musica, e in particolare del canto, la Fondazione Kiri Te Kanawa e Operalia. Operalia è un concorso operistico internazionale che ha premiato, tra gli altri, il basso-baritono Rolando Villazón e il soprano Sonya Yoncheva, divenuti in seguito testimonial Rolex.

L’elenco degli artisti che hanno stretto un legame profondo con la manifattura elvetica comprende pure il mezzosoprano e direttrice artistica Cecilia Bartoli, i tenori Juan Diego Flórez, Jonas Kaufmann, Sir Bryn Terfel e Benjamin Bernheim. Tra i direttori d’orchestra, Gustavo Dudamel affianca Sir Antonio Pappano, londinese di nascita ma di chiare origini italiane. Passando in rassegna musicisti e cantanti, alla sitarista e compositrice Anoushka Shankar, alle pianiste di musica classica Yuja Wang ed Hélène Grimaud, fa da contraltare Michael Bublé, “re dello swing moderno” e ai vertici delle hit parade internazionali.

Ma il ruolo di Rolex non si ferma alle individualità già affermate. L’azienda si dedica alla crescita dei giovani con l’iniziativa Maestro e Allievo, istituita nel 2002, che stabilisce un ponte intellettuale tra nuovi talenti e illuminati artisti di fama mondiale, come il direttore d’orchestra Sir Colin Davis, il compositore Philip Glass, ma anche i musicisti contemporanei Brian Eno, Gilberto Gil e Youssou N’Dour, mettendoli a stretto contatto per un periodo di collaborazione all’insegna della massima libertà creativa. Non si tratta di un’attività esclusivamente legata alla musica, in quanto il coinvolgimento interessa molte altre discipline, tra le quali architettura, danza, cinema, letteratura, teatro e arti visive. 

Fondamentale da un punto di vista istituzionale e per determinare il tempo con precisione e raffinatezza, Rolex affianca il proprio nome a realtà musicali di notevole importanza. Dal 2006 è Orologio Esclusivo del Teatro alla Scala di Milano, tempio lirico fondato nel 1776 in cui erano di casa Rossini, Verdi, Puccini e il maestro Toscanini, e che ha visto protagonisti del palcoscenico Plácido Domingo e Cecilia Bartoli. Viaggiando tra i continenti, Rolex è partner della Royal Opera House di Londra, della Metropolitan Opera House di New York, dell’Opéra National de Paris e del National Centre for the Performing Arts di Pechino, dell’Opéra de Monte-Carlo e del Teatro Colón di Buenos Aires. Tra le performance artistiche cui partecipa Rolex in veste di sponsor, si segnalano il Festival di Salisburgo e il Concerto di Capodanno, quest’ultimo eseguito dalla Filarmonica di Vienna, di cui Rolex è partner esclusivo dal 2008.

Sempre attenta alle novità e tendenze, Rolex ha investito anche in attività legate all’esplosione di Internet, come socio fondatore di Opera Online, sito web amato dai melomani, oltre a diventare partner nel 2010 di medici.tv, la prima e più ampia collezione di musica classica, opera e balletti a portata di mouse.

Successivo
Gucci

Portale di cultura, divulgazione editoriale ed e-commerce selettivo nel mondo delle lancette.

Time Unique si rivolge a chi cerca nell’orologeria un’informazione a 360°, con uno sguardo attento alle ultime notizie della scienza del tempo.

Carrello Close (×)

Il tuo carrello è vuoto
Sfoglia negozio